fbpx

17-07/01-08 - Mostra fotografica “Custos Tiberim” di Caterina Taglienti

Inaugurazione con presentazione mostra 17 luglio 2019 ore 20.30

Il prossimo 17 luglio alle ore 20.30 si terrà a ParcoMilvio l'inaugurazione della mostra “Custos Tiberim” di Caterina Taglienti insieme a Maurizio Palmulli, “mister OK”. 

“Sapevo da sempre di Mr Ok, l’avevo visto alla Tv, nei giornali, nella Grande Bellezza. Poi un paio di anni fa, a capodanno, sono andata a vedere. Un eroe per un quarto d’ora ogni anno, uno che si vede che lo fa con il cuore, per mantenere l’attenzione sul fiume e sulle tradizioni,” spiega Taglienti.

”L’ho cercato, gli ho scritto. Gentilissimo, abbiamo chiacchierato un po’ al telefono, immediatamente si è reso disponibile.

Ci siamo incontrati dopo qualche giorno, con lui un’amica che ha filmato il nostro incontro. Siamo scesi sotto il ponte da cui ogni anno si butta. Una volta si è fatto male perché il fiume era basso e lui si è scomposto nel momento dell’impatto.

Maurizio mi ha raccontato di come da ragazzino nel fiume ci facesse il bagno e abbia continuato sempre, sino a raccogliere il testimone dal primo Mr Ok oramai troppo vecchio. Siamo stati insieme al barcone della Romana nuoto ed abbiamo incontrato il suo amico Giulio. Tra battelli che fanno le visite sul fiume e qualche altra iniziativa cercano di ridare lustro al fiume, di farlo tornare vivo e abitato dai romani e dai turisti.  

Nei vari incontri successivi ho avuto modo di vedere come la gente lo riconosca e lo saluti con affetto. È un emblema, sa di esserlo e ne sente la responsabilità. Non trae grandi vantaggi personali dal tuffo, cerca di sfruttare la sua popolarità per “sistemare” le cose che non vanno: il fiume troppo inquinato, la situazione dei bagnini ad Ostia.

Corre per tenersi in forma, ogni tanto qualche “salto” al Kursaal dove ha cominciato a fare il bagnino quando era ragazzo.  Passa le estati sulle spiagge vicino Roma, con un occhio sempre sui ragazzi che fanno surf quando il mare è più arrabbiato.

Ogni volta che ci siamo visti mi ha raccontato un pezzetto di vita: ha fatto mille lavori, bagnino, camionista, stuntman nel cinema, ha viaggiato e vissuto mille esperienze. E tutto quello che ha fatto lo portava verso il fiume, quasi un destino. Stava per lasciare qualche anno fa poi ci ha ripensato: quest’anno sarà il trentaduesimo tuffo,” conclude.